Storia del laboratorio

Schermata-2018-03-20-alle-15.15.28

Era il 1959 quando Lino Zampieri e Giuseppe Avesani decisero di lasciare la ditta orafa Paiola di Verona per aprire il proprio laboratorio in corte Sgarzerie, nel cuore del centro storico della città scaligera.

Il Laboratorio Arte Orafa  (L.A.O.)VANTA UNA STORIA DI OLTRE MEZZO SECOLO DI ECCELLENZE NEL SETTORE IN CUI OPERA.

Nel nuovo laboratorio fin da subito iniziano a lavorare Luigi Zampieri, fratello di Lino, e Nereo Danzi.
Il Laboratorio Arte Orafa rimane in corte Sgarzerie per 10 anni, fino a quando non viene spostato al civico numero 6 di via Santa Eufemia, dove si trova ancora oggi.

IL NOSTRO LABORATORIO

Fin dalle origini, il laboratorio fornisce tutti i servizi di supporto necessari alle gioiellerie della città, ma realizza anche gioielli unici secondo le loro richieste. Parallelamente si specializza nella produzione di gioielli in Stile antico, un’arte orafa che è quasi persa nella gioielleria moderna, ma che tutt’ora è una delle eccellenze del  Laboratorio. 

In seguito ad una grave malattia, nel 1978 scompare Lino. La sua creazione, però, prosegue con l’ingresso in società, insieme a Giuseppe Avesani, di Luigi e Nereo. Un sodalizio che offre grandi soddisfazioni fino al 1996, quando si spegne anche Giuseppe. Tocca a Luigi e Nereo, quindi, portare avanti il laboratorio, supportati dal figlio del primo, Leonardo, che fin da giovanissimo si appassiona all’arte orafa dimostrando un talento innato, che alimenta soprattutto nei fine settimana e in estate, ovvero quando la scuola glielo consente. In questo periodo il Laboratorio realizza gioielli per diversi marchi famosi, monili ammirati nelle fiere dei settore di tutta Europa.

Nel 2001, terminati gli studi, Leonardo decide di dedicarsi totalmente alla sua passione per l’arte orafa e, dopo aver frequentato alcuni corsi di specializzazione – tra i più qualificanti quello in incastonatura e quello in modellazione cera – entra a tutti gli effetti nello staff del Laboratorio.

Nel 2012, Luigi e Nereo decidono di godersi la meritata pensione, quindi il Laboratorio Arte Orafa  passa nelle mani di Leonardo, che prende il nome di Laboratorio Zampieri, ma non snatura lo spirito originario dell’attività, anzi, lo valorizza arricchendolo con nuove soluzioni tecniche e stilistiche. Quindi l’attività rimane per dare un servizio completo alle gioiellerie della città di Verona, ma non solo, e realizzare gioielli unici per chiunque ne voglia possedere uno. Il tutto sempre sotto l’occhio vigile di papà Luigi,il quale non ha perso l’amore per l’arte orafa e rimane sempre un punto di riferimento prezioso. 

L’obiettivo di Leonardo Zampieri è quello di mantenere viva la vera tradizione artigianale orafa di un tempo, attingendo alle tecniche tramandate dallo zio Lino, ma impreziosendo ogni lavoro anche con l’utilizzo di nuove tecnologie. 

Nel 2020 si unisce a Leonardo, Moreno Vesentini, anche lui orafo e figlio d’arte e specializzato nell’utilizzo di tecnologia CAD in ambito orafo; Moreno e Leonardo acquisiscono due nuovi locali e allargano il laboratorio, che ritorna all’originario nome LAO. Con l’aumento della superficie e con l’apporto delle nuove tecnologie il laboratorio si completa nella sua struttura offrendo ancora maggiori servizi e totalizzandosi come punto di riferimento per la città di Verona.

Il grande punto di forza del Laboratorio Arte Orafa è quello che ogni gioiello viene ideato, creato e finito all’interno del laboratorio stesso.

IL NOSTRO LABORATORIO

Fin dalle origini, il laboratorio fornisce tutti i servizi di supporto necessari alle gioiellerie della città, ma realizza anche gioielli unici secondo le loro richieste. Parallelamente si specializza nella produzione di gioielli in Stile antico, un’arte orafa che è quasi persa nella gioielleria moderna, ma che tutt’ora è una delle eccellenze del Laboratorio Zampieri. 

In seguito ad una grave malattia, nel 1978 scompare Lino. La sua creazione, però, prosegue con l’ingresso in società, insieme a Giuseppe Avesani, di Luigi e Nereo. Un sodalizio che offre grandi soddisfazioni fino al 1996, quando si spegne anche Giuseppe. Tocca a Luigi e Nereo, quindi, portare avanti il laboratorio, supportati dal figlio del primo, Leonardo, che fin da giovanissimo si appassiona all’arte orafa dimostrando un talento innato, che alimenta soprattutto nei fine settimana e in estate, ovvero quando la scuola glielo consente. In questo periodo il Laboratorio Zampieri realizza gioielli per diversi marchi famosi, monili ammirati nelle fiere dei settore di tutta Europa.

Nel 2001, terminati gli studi, Leonardo decide di dedicarsi totalmente alla sua passione per l’arte orafa e, dopo aver frequentato alcuni corsi di specializzazione – tra i più qualificanti quello in incastonatura e quello in modellazione cera – entra a tutti gli effetti nello staff del Laboratorio Zampieri.

Nel 2012, Luigi e Nereo decidono di godersi la meritata pensione, quindi il Laboratorio Arte Orafa Zampieri passa nelle mani di Leonardo, che non snatura lo spirito originario dell’attività, anzi, lo valorizza arricchendolo con nuove soluzioni tecniche e stilistiche.  Quindi l’attività rimane per dare un servizio completo alle gioiellerie della città di Verona, ma non solo, e realizzare gioielli unici per chiunque ne voglia possedere uno. Il tutto sempre sotto l’occhio vigile di papà Luigi,il quale non ha perso l’amore per l’arte orafa e rimane sempre un punto di riferimento prezioso. 

L’obiettivo di Leonardo Zampieri è quello di mantenere viva la vera tradizione artigianale orafa di un tempo, attingendo alle tecniche tramandate dallo zio Lino, ma impreziosendo ogni lavoro anche con l’utilizzo di nuove tecnologie. 

Il grande punto di forza del Laboratorio Arte Orafa Zampieri è quello che ogni gioiello viene ideato, creato e finito all’interno del laboratorio stesso.

chi-siamo